Software per Inseguitori Solari

A Imprenditorialità, IT e Telecomunicazioni, Nuove Idee project by Pietro Parodi in Italia

Gentili Signori, buongiorno.

Mi chiamo Pietro Parodi, lo scopo di questa mia iniziativa è quella di
sottoporre all’attenzione di chi crede nelle energie rinnovabili un mio
interessante progetto dedicato al solare termico o fotovoltaico.

Al di là degli anni trascorsi ad operare (anche in proprio) in questo settore,
intorno alla fine degli anni ’90 iniziai lo sviluppo di un mio software
astronomico, specifico per inseguire il sole in base alle coordinate geografice
del luogo di installazione.

Per motivi di tempo dovuto al mio lavoro (che purtroppo ho perso alcuni mesi
fa..) sospesi il progetto, ma da pochi
mesi a questa parte ho finalmente terminato e testato la versione “beta”, quindi la prima bozza del software, quindi
ho caricato il programma su un PLC Siemens.

Alla realizzazione del software – sotto mie istruzioni – sta
collaborando un mio amico programmatore che è al corrente delle mie scarse
risorse, ma in qualche modo devo ricompensare il suo tempo.

Il software funziona egregiamente ma – per il suo utilizzo
ed eventuale commercializzazione – deve poter essere terminato e ottimizzato e
quindi applicato ad una meccanica adeguata, realizzata professionalmente.

Sto testando la precisione del sistema (molto spinta, l’ho già testata tramite
PC e tramite alcuni siti di ricerca Americani e Europei) su di una meccanica
artigianale installata presso il mio domicilio, con viva soddisfazione.
Il software è naturalmente in grado di restituire i gradi angolari di entrambe
gli assi (Azimuth e Elevazione) ma, per scelte puramente di natura economica e
– considerato il poco margine di rendimento in più relativo al secondo asse
–  il mio prototipo di meccanica l’ho realizzata monoassiale, quindi ad
inseguimento Est – Ovest.

A differenza di altri sistemi, il mio progetto è relativamente semplice. Non ho
previsto l’utilizzo di sensori ottici, encoder o simili. Esperienze già fatte e
bocciate anni fa…

Il software permette la parametrizzazione di tutti i dati relativi alla
meccanica senza alcun problema.

A discrezione, sarà possibile implementare sul software ulteriori comandi
riguardo sicurezze, partenza e arresto pompe e altro. Insomma, è possibile
personalizzare il sistema a piacimento, semplicemente attraverso la scrittura
di righe di codice dedicate.

Io purtroppo non ho una piena conoscenza del linguaggio di
programmazione utilizzato per questa applicazione, sarebbe per me un sogno –
anche se ho 53 anni appena compiuti – poter seguire un corso a pagamento dedicato
e quindi rendermi autonomo allo svipuppo di applicazioni simili.

Non avendo quindi più risorse disponibili per poter
terminare il mio progetto, mi trovo costretto – e con un certo disagio – a cercare aiuto in questo modo. Purtroppo
ancora troppa poca gente crede in queste tecnologie, soprattutto nel nostro bel
Paese.

Se qualcuno fosse inrteressato ad approfondire questo mio argomento, non fosse altro per incoraggiarmi, sono
disponibile senza alcun problema.

Mi scuso per la lunga descrizione, non potevo riassumere meglio questo mio complesso progetto.

Ringrazio tutti anticipatamente,

Pietro Parodi

Foto inseguitore 006

Foto inseguitore 014

IMG_20151115_190935

 

Project Information

Gentili Signori, buongiorno.

Mi chiamo Pietro Parodi, lo scopo di questa mia iniziativa è quella di
sottoporre all’attenzione di chi crede nelle energie rinnovabili un mio
interessante progetto dedicato al solare termico o fotovoltaico.

Al di là degli anni trascorsi ad operare (anche in proprio) in questo settore,
intorno alla fine degli anni ’90 iniziai lo sviluppo di un mio software
astronomico, specifico per inseguire il sole in base alle coordinate geografice
del luogo di installazione.

Per motivi di tempo dovuto al mio lavoro (che purtroppo ho perso alcuni mesi
fa..) sospesi il progetto, ma da pochi
mesi a questa parte ho finalmente terminato e testato la versione “beta”, quindi la prima bozza del software, quindi
ho caricato il programma su un PLC Siemens.

Alla realizzazione del software – sotto mie istruzioni – sta
collaborando un mio amico programmatore che è al corrente delle mie scarse
risorse, ma in qualche modo devo ricompensare il suo tempo.

Il software funziona egregiamente ma – per il suo utilizzo
ed eventuale commercializzazione – deve poter essere terminato e ottimizzato e
quindi applicato ad una meccanica adeguata, realizzata professionalmente.

Sto testando la precisione del sistema (molto spinta, l’ho già testata tramite
PC e tramite alcuni siti di ricerca Americani e Europei) su di una meccanica
artigianale installata presso il mio domicilio, con viva soddisfazione.
Il software è naturalmente in grado di restituire i gradi angolari di entrambe
gli assi (Azimuth e Elevazione) ma, per scelte puramente di natura economica e
– considerato il poco margine di rendimento in più relativo al secondo asse
–  il mio prototipo di meccanica l’ho realizzata monoassiale, quindi ad
inseguimento Est – Ovest.

A differenza di altri sistemi, il mio progetto è relativamente semplice. Non ho
previsto l’utilizzo di sensori ottici, encoder o simili. Esperienze già fatte e
bocciate anni fa…

Il software permette la parametrizzazione di tutti i dati relativi alla
meccanica senza alcun problema.

A discrezione, sarà possibile implementare sul software ulteriori comandi
riguardo sicurezze, partenza e arresto pompe e altro. Insomma, è possibile
personalizzare il sistema a piacimento, semplicemente attraverso la scrittura
di righe di codice dedicate.

Io purtroppo non ho una piena conoscenza del linguaggio di
programmazione utilizzato per questa applicazione, sarebbe per me un sogno –
anche se ho 53 anni appena compiuti – poter seguire un corso a pagamento dedicato
e quindi rendermi autonomo allo svipuppo di applicazioni simili.

Non avendo quindi più risorse disponibili per poter
terminare il mio progetto, mi trovo costretto – e con un certo disagio – a cercare aiuto in questo modo. Purtroppo
ancora troppa poca gente crede in queste tecnologie, soprattutto nel nostro bel
Paese.

Se qualcuno fosse inrteressato ad approfondire questo mio argomento, non fosse altro per incoraggiarmi, sono
disponibile senza alcun problema.

Mi scuso per la lunga descrizione, non potevo riassumere meglio questo mio complesso progetto.

Ringrazio tutti anticipatamente,

Pietro Parodi

Foto inseguitore 006

Foto inseguitore 014

IMG_20151115_190935

 

Caratteristiche Principali

 Software per inseguimento solare ad alta precisione basato su calcoli astronimici.

Domande e Risposte

 Qualìè lo scopo di questo progetto?

Lo scopo del progetto è la realizzazione di un software molto particolare, dedicato al controllo e alla gestione di inseguitori solari. Sulla meccanica dell’inseguitore potranno essere installati pannelli solari fotovoltaici o collettori solari per acqua calda.

Qual’è la differenza fra un’impianto “statico” ed un’impianto ad inseguimento?

La differenza è sostanziale e si basa sul rendimento del sistema, che può arrivare al 40% in più rispetto ad un’impianto “statico”, cioè installato verso SUD senza possibilità di “seguire” il sole durante il suo moto apparente in cielo.

Quanto costa un impianto ad inseguimento solare?

Tutto dipende dal tipo di meccanica (monoassiale o biassiale) che si intende utilizzare, ma soprattutto da quanti pannelli o collettori si intendono installare, quindi la sua dimensione. Per un piccolo impianto ad uso “domestico” la spesa può essere di 2 o 3 mila euro, mentre per impianti di grandi dimensioni si poò parlare di qualche decina di migliaia di euro. La spesa deve comunque essere vista come investimento, dato il rendimento molto spinto che si riesce ad ottenere, a pari superficie di pannelli/collettori.

Quanto potrebbe costare solo il “controller”, con a bordo il PLC debitamente programmato alla gestione della meccanica?

Difficile dirlo…tutto dipende da quanto potrebbe essere la produzione ma, considerato questo un mercato di “nicchia” non si prevedono produzioni a livello industriale. Il suo costo quindi si limita a pochi componenti elettromeccanici, all’interno di un quadretto elettrico stagno, da posizionare accanto all’inseguitore. Un prezzo orientativo potrebbe essere circa di 500 Euro ad unità…

Project BlogToggle

There are no updates at this time.

Community FeedbackToggle

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *